By

LEGGENDARIA N. 104/2014

← La Copertina  |  Leggi il Sommario →

Ci sono davvero moltissime cose in questo fascicolo di Leggendaria. Segno – e frutto, ci pare – del molto che accade nelle pratiche del pensiero e del fare delle donne. Pratiche creative, pratiche di relazione, pratiche politiche. Che sembrano curiosamente sfuggire – quasi sottrarsi, fiorendo nonostante tutto, ma non a nostra insaputa – alle convulsioni incattivite della stagione politica e della situazione economico-sociale che vive questo nostro Paese.

Cominciamo col chiederci che cos’è il Bechdel Test, un piccolo dispositivo di valutazione, piuttosto rudimentale per la verità, nato dall’ironia di una striscia, che dovrebbe servire a misurare – almeno sul piano quantitativo – se un film o una serie Tv rappresentino in modo paritario, realistico, uomini e donne. Prevedibilmente, e giustamente, è un giochino che non piacerà alle teoriche della differenza, ma certo dà risultati a volte sorprendenti.

Nell’ampia sezione di A/margine, parliamo del film di Margarethe von Trotta su Hannah Arendt (Giovanna Pezzuoli), degli ultimi spettacoli teatrali di Lucia Poli (Daniela Daniele) e di Emma Dante (Titti Danese), dell’Aida reintepratata da Roberta Torre (Serena Guarracino), della rassegna di “Ritratti di poesia” (Anna Toscano), mentre nelle Pratiche Giuliana Misserville riferisce di un importante progetto di editoria elettronica.

Due intesi Reportage ci portano in Ecuador (Alessandra Riccio) – paese latinoamericano in cui la presidenza Correa ha avviato un processo di profondo cambiamento in direzione opposta al dilagante neoliberismo – e in Palestina (Nadia Setti) dove, a fronte di una situazione apparentemente senza sbocchi, esperienze di resistenza pacifica cercano nuove strade per vivere e sopravvivere in una terra occupata. Nelle pagine di TerreMutate, le foto e il testo di Nicoletta Bardi ci restituiscono lo scenario fisico e simbolico, esterno e interiore, de L’Aquila a 5 anni dal terremoto.

Assai ricche anche le pagine che dedichiamo alle scritture in Primopiano: segnaliamo in particolare due recensioni (di Marilena Menicucci e Giancarla Codrignani) che si riallacciano idealmente alle questioni poste dal Tema del nostro numero precedente (103/2014) “Caro Francesco parla con noi”, discutendo dal punto di vista della teologia femminile il concetto di “impurità” del corpo riconducibile al testo biblico, e analizzando figure di donne nelle Scritture a fronte della tradizione patriarcale. Sulla persistenza degli stereotipi anche nella critica letteraria ragiona Marina Vitale utilizzando come esempio il ruolo assegnato a Hilda Doolittle nel suo rapporto con Ezra Pound, mentre Laura Fortini e Maria Clelia Cardona mettono al centro dei loro scritti l’attività e la produzione di Biancamaria Frabotta come poeta e come critica. Tante le recensioni in Letture, e questa volta, nelle pagine di Under15, parliamo di sesso!

Avete rinnovato l’abbonamento a Leggendaria? Lo avete regalato a qualcuna/o che vi sta a cuore? Non vorrete mica restare senza! Ora, poi, c’è anche la versione elettronica… Tutte le informazioni a pagina 70 o sul nostro sito www.leggendaria.it

Buona lettura!

← La Copertina  |  Leggi il Sommario →

 

By

LEGGENDARIA N.104/2014

ECUADOR & PALESTINA:

MARZO 2014, 72 PAGINE, 10 EURO

Cover Legg.104-2014CHE COS’È IL BECHDEL TEST? – MARGARETHE VON TROTTA – LUCIA POLI – EMMA DANTE – ROBERTA TORRE – HILDA DOOLITTLE – FRANCESCO PICCOLO – EMMA BAERI – SARAH BERNHARDT .

Ci sono davvero moltissime cose in questo fascicolo di Leggendaria. Segno – e frutto, ci pare – del molto che accade nelle pratiche del pensiero e del fare delle donne. Pratiche creative, pratiche di relazione, pratiche politiche. Che sembrano curiosamente sfuggire – quasi sottrarsi, fiorendo nonostante tutto, ma non a nostra insaputa – alle convulsioni incattivite della stagione politica e della situazione economico-sociale che vive questo nostro Paese.

Cominciamo col chiederci che cos’è il Bechdel Test, un piccolo dispositivo di valutazione, piuttosto rudimentale per la verità, nato dall’ironia di una striscia, che dovrebbe servire a misurare – almeno sul piano quantitativo – se un film o una serie Tv rappresentino in modo paritario, realistico, uomini e donne …

Leggi l’editoriale e il sommario →

 

carrelloAcquista questo numero online

(nella pagina del pagamento che si apre clicca su ‘continua’ sopra i loghi delle carte di credito)

By

LEGGENDARIA N. 104/2014

← Leggi l’editoriale

APERTURA Quando le donne parlano con le donne (Alessandra Quattrocchi, p.06).

IN MEMORIAM Ricordo di Stuart Hall (Serena Guarracino, p.09).

A/MARGINE Cinema: Racontare l’esperienza del pensare (Giovanna Pezzuoli, p.10) – Teatro: Wilde in chiave trans gender (Daniela Daniele, p.12); Tra malinconia e furore (Titti Danese, p.13) – Poesia: Perché ritrarre la poesia è possibile (Anna Toscano, p.15) Opera: L’Aida di Roberta Torre: viaggio allucinato di passioni ribelli (Serena Guarracino, p.16) – Arte: Lo spazio pubblico della creazione (Zuzanna Krasnopolska, p.17) – Fotografia: Lo sguardo “accanto” di Eve Arnold (Cristina Giudice, p.19).

PRATICHE Editoria: Il libro elettronico salverà il femminismo? (Giuliana Misserville, p.21)

REPORTAGE Ecuador: Con il passato davanti (Alessandra Riccio, p.23) – Palestina: Nella terra di pietre e di ulivi (Nadia Setti, p.26); Una cultura ad alta densità (Anna Maria Crispino, p.31).

TERRE MUTATE Sessanta mesi senza città (testo e foto di Nicoletta Bardi, p.34); News (p.35).

PRIMOPIANO Emma Baeri: Qualcosa di irreversibile è accaduto (Sara Catania Fichera, p.36) – Hilda Doolittle: La persistenza degli stereotipi (Marina Vitale, p.38) – Contessa Lara: Quelle scrittrici impreviste (Laura Fortini, p.41) – Biancamaria Frabotta: Mimesi della casualità del vivere (Maria Clelia Cardona, p.42) – Sarah Bernhardt: L’istrionica vitalità della Divina (Paola Bono, p.44) – Fiorella Giacalone: Corpo divino (Marilena Menicucci, p.46) – Adriana Valerio: Matriarche, profete e testimoni (Giancarla Codrignani, p.48) – Teorie Femministe: Il lavoro oltre il lavoro (Serena Fiorletta, p.49) – Francesco Piccolo: Il senso di Francesco per la solitudine (Luciana Di Mauro, p.51) – Roma: Una città inesauribile (Giuliano Capecelatro, p.52) – Nina Cassian: Liriche d’impudica grazia (Alida Airaghi, p.53) – Olivia Guaraldo: La fragilità del corpo (Giuliana Savelli, p.54).

LETTURE Silvia Avallone: Madamina dei cliché il catalogo è questo (Maria Vittoria Vittori, p.55) – Annemarie Schwarzenbach: Diritto al desiderio (Alida Airaghi, p.55) – Silvia Noli: Epopea tragica e comica (Silvia Neonato, p.56) – Ippolita Avalli: Il male dentro di Maria Vittoria Vittori, p.56) – Alison Moore:

Profumo di violetta (A.M.C., p.57) – Luciana Moretto: Racconto di un’assenza (Alida Airaghi, p.57) – Alessandra Racca: Dietro le quinte della vita (Maria Vittoria Vittori, p.57) – Sabina Vannucci: Due forze in bilico (Silvana Maja, p.58) – Marica Bodro: Fragore d’alta marea (M.V.V., p.58) – Giusi Verbano: Vento, metafora di poesia (Alida Airaghi, p.59) – Cristina Campo: Percorsi segreti dell’anima (A.A., p.59) – Francesca Rigotti: Due volti del silenzio (A.A., p.60) – Joan Didion: In fuga verso l’altrove (Anna Mainardi, p.60) – Dacia Maraini: Due coppie in gita (A.A., p.60) – Manuela Bonfanti: Un paese senza nome (Anna Mainardi, p.61) – Anna Ruchat: I rom nella Snia (A.A., p.61) – Biblioteche: Leggere in Trentino (A.M.C., p.62).

UNDER 15 Sessualità: Questa volta parliamo di sesso (Sara Bennet, p.63) – Mini (S.Be., p.64)

RUBRICHE Topfive (Monica Luongo, p.63) – News E Buone Notizie (Giulia Crispino, p.66)

ABSTRACTS vai su/go to>>> www.leggendaria.it

← Leggi l’editoriale