By

LEGGENDARIA N. 122/2017

CORPI • SGUARDI • DESIDERI

MARZO 2017 – 82 PAGINE

 

« L’Editoriale »

← La Copertina | Leggi il Sommario →

 

Pubblicità, stampa, televisione, cinema, fumetti, videogiochi, social media: le immagini veicolate da quella che gli esperti definiscono la “pornosfera” sembra essersi allargata a dismisura, sostenuta e promossa da un business miliardario globale, fino a permeare tutti gli spazi della nostra vita sociale e culturale. E se fino a qualche decennio fa si poteva ancora più o meno ragionevolmente distinguere tra erotismo e pornografia, oggi i contenuti hard sono accessibili anche quando non li si cerca, nelle trasmissioni in chiaro della Tv digitale dopo le 11 di sera, o da qualsiasi pc o smartphone a tutte le ore, a tutte le età, in qualsiasi contesto. Da “genere” ammantato da un alone di trasgressività, praticato dagli uomini e prodotto esclusivamente da e per uno sguardo maschile, la pornografia è stata definitivamente sdoganata come componente ineliminabile della cultura popolare che usa corpi e sesso per il marketing di qualsiasi cosa con una smisurata offerta à la carte per gusti e desideri sempre più specializzati. L’o-sceno è definitivamente in scena.

Argomento sommamente divisivo per il femminismo fin dagli anni Settanta, il dibattito sulla pornografia va aggiornato però tenendo conto dei profondi mutamenti avvenuti, delle soggettività emerse, dell’evoluzione dei linguaggi. Sappiamo bene di addentrarci su un terreno molto scivoloso ma proviamo nel Tema di questo numero, curato da Monica Luongo e Giorgia Serughetti, a riformulare le domande e ridisegnare la cartografia di un fenomeno che continua a presentarsi con una doppia faccia: da un lato, l’uso (e spesso l’abuso) dei corpi, e in particolare del corpo femminile, come oggetto di pratiche predatorie che mettono in scena il non-incontro con l’altro; oppure, al contrario, il potenziale liberatorio che un porno alternativo potrebbe avere se praticato fuori da logiche di potere. La questione resta soprattutto la modalità e la qualità delle relazioni, nella pratica della sessualità di soggetti in carne e ossa, anche quando esperita a partire dalla dimensione virtuale o immaginaria, come rivela prepotentemente l’aumento vertiginoso del dating on-line.

Il nostro Speciale è dedicato alla Turchia mentre in Primopiano parliamo di straordinarie figure di scrittrici e poete che meritano la nostra attenzione. Come due artiste diversissime e lontane nel tempo, quali Artemisia Gentileschi e Letizia Battaglia che trovate nella sezione a/margine. Le Letture possono ben nutrire la vostra lista di acquisti in libreria e le pagine dedicate ai libri per le/gli Under-15 anticipano alcune delle novità che saranno presentate all’annuale Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna.

Avete rinnovato l’abbonamento per la nostra Leggendaria? Sì? Grazie! Non ancora? Fatelo, abbiamo bisogno di stringerci nel cerchio caldo della nostre lettrici e dei nostri lettori. Abbiamo bisogno di tutte le nostre e le vostre energie per preparare il super-numero su Jane Austen che uscirà a fine maggio.

Intanto, buona lettura.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.