Privacy Policy

By

SE UNA NOTTE D’ESTATE UNA LETTRICE…, N. 94 DEL 2012, 76 PAGINE, 10 EURO + Striscia di Lori

 Se una notte d’estate una lettrice … , n. 94 del 2012, 76 pagine, 10 euro + Striscia Di Lori

carrello

 

Acquista questo numero online

nella pagina del pagamento che si apre clicca su ‘continua’ sopra i loghi delle carte di credito

Dedicato alla lettura selvaggia” – quella vorace e sregolata delle vacanze o quella rilassata e vagheggiante di quanto il caldo non dà tregua – l’Aperturadi questo numero di Leggendaria, proposte che spaziano davvero in tutti i generi, disposte in bell’ordine alfabetico e intervallate da alcune pepite”, cioè libri che a nostro avviso sono da non perdere. Ma invitano alla lettura anche i testi che vi offriamo nella sezione Inediti: un sonetto che è quasi una ballata dell’italo americana Jennifer Scappettone e due racconti haitiani di Marie-Hélène Laforest. Nel nostro Specialemettiamo invece a fuoco alcuni aspetti di un Paese sempre più visibile e presente nelle nostre letture e nei nostri scenari mentali: l’India, una realtà globale da affrontare cercando di costruire alcune mappe che aiutino a leggerla e interpretarla. Da qui il titolo, Mappe-mondo, sotto il quale abbiamo raccolto gli articoli di Mariella Gramaglia, Anna Nadotti, Nausikaa Angelotti, Carmen Concilio, Marina Forti e Laura Salvinelli, autrice anche delle bellissime foto che accompagnano la scrittura. Nel suo pamphlet “Dio è violent” Luisa Muraro se la prende con i terremotati aquilani per aver scarsamente reagito alla prepotenza del governo Berlusconi: le donne di Terre-Mutatele rispondono qui con argomentata pacatezza. Ma sulla questione della violenza posta dalla filosofa di Diotima torneremo in un prossimo numero. Particolarmente ricca la sezione Primopiano, con – tra l’altro – un consistente blocco di testi che discutono del rapporto tra le donne e le Scritture (nelle chiese cristiane, cattoliche e protestanti, e nell’ebraismo) cui fanno da non casuale contrappunto l’intervista di Matilde Passa a Eva Ruth Palmieri, numero uno di una lista di sole donne che ha conquistato 8 rappresentanti nel parlamentino della comunità ebraica romana – un fatto di impatto simbolico molto forte – e la rubrica Politicache Monica Luongo dedica agli scandali che stanno provocando le fughe di notizie dal Vaticano. Altro blocco importante, l’attenzione all’opera di due artiste: Penelope Trotter e Silvia Stucky. E poi come sempre, le più rapide Letture, la nostra rubrica sulle librerie preferitee la ormai mitica TopFive. Dunque, che scegliate letture selvagge o più meditate, il nostro augurio non può che essere di trascorrere una estate leggendaria! Prossimo appuntamento: fine settembre.

By

GENEALOGIE LETTERARIE E TRADIZIONE, N. 88 DEL 2011, 68 PAGINE, 8 EURO + Striscia di Lori

Genealogie Letterarie e Tradizione, n. 88 del 2011, 68 Pagine, 8 Euro + Striscia Di Lori

carrelloAcquista questo numero online

nella pagina del pagamento che si apre clicca su ‘continua’ sopra i loghi delle carte di credito

Affrontiamo l’estate dopo i risultati del voto amministrativo e dei quattro referendum in un clima politico e anche culturale, ci pare diverso (e certo meno depresso). I media lo chiamano “risveglio”, ma vorremmo sommessamente ricordare che c’è anche chi non si era mai addormentato. Non per tutte questa estate sarà solo vacanza. Storiche, filosofe e letterate terranno le loro scuole estive e seminari residenziali in tutta Italia tra giugno e settembre (guardate le nostre News), e molte giovani donne sono mobilitate per preparare il grande incontro nazionale di “Se non ora quando” a Siena, il 9 e 10 luglio. Ve lo racconteremo nel prossimo numero. Intanto, apriamo questa nostra Leggendaria con il racconto a più voci di un altro evento ad alta intensità simbolica, emotiva e politica: le giornate di maggio a L’Aquila. a siccome leggere è la nostra passione e, come scrive Monica Farnetti a pagina 60, «la letteratura è la nostra politica, il nostro mondo e il nostro amore», troverete un gran numero di recensioni in Letture, Primopiano e Ultimi arrivi e nella nostra TopFive, firmata questa volta da Giovanna Pezzuoli. Andate dunque in libreria prima di partire per le vacanze, o anche se rimanete in città: le librerie sono luoghi magici e preziosi, ben diversi dai sempre più invadenti supermarket del libro, e quelle piccole e indipendenti hanno bisogno di lettrici e lettori curiosi e intelligenti. Ve ne segnaliamo una in ogni Leggendaria: questa volta si tratta di una libreria romana che ci racconta la giovane scrittrice Chiara Mezzalama.
La seconda parte della rivista, su sollecitazione di molte lettrici, è interamente dedicata ai materiali della nostra II Giornata di studio Leggendaria (15 febbraio 2011) su “Genealogie letterarie e tradizione”: testi di Anna Maria Crispino, Maria Antonietta Saracino, Anna Scacchi, Daniela Daniele, Alessandra Riccio, Susanna Scrivo, Laura Fortini, Antonella Anedda e la già citata Farnetti, che mettono a fuoco lo “stato dell’arte” della ricerca e della critica sulle scritture femminili, sul tema del canone, dei generi e della lingua. Testi accompagnati da immagini delle opere di Nadia Magnabosco, che si sono parse bellissime. rrivederci a fine settembre, con rinnovato vigore ma crescente preoccupazione per la sorte di questa nostra Leggendaria: i processi di concentrazione editoriale, che influiscono fortemente sulla distribuzione, stanno rendendo sempre più difficile farci trovare in libreria nonostante tutti i nostri sforzi. Stiamo pensando a possibili alternative, da concretizzare entro la fine dell’anno, ma nel frattempo invitiamo le leggendarie lettrici e i leggendari lettori a utilizzare senza risparmio il vecchio metodo del passaparola e a visitare il nostro sito www.leggendaria.it anche per gli acquisti. Abbonarsi, è bene ripeterlo, resta sempre il modo migliore per non perdere la rivista e sostenere il nostro progetto.
Buona estate e buone letture!