LEGGENDARIA N. 127/2018

QUELLA CERTA ETÀ GENNAIO 2018 – 92 PAGINE   ≡ FOCUS-1 CIBO SENZA/       SENZA CIBO ≡... 

LEGGENDARIA N. 126/2017

DELL’ABITARE NOVEMBRE 2017 – 76 PAGINE   «TRAME D’INFANZIA/ I 3 RACCONTI VINCITORI» Festeggiamo,... 

LEGGENDARIA N. 125/2017

DEPRESSE NON SI NASCE SETTEMBRE 2017 – 76 PAGINE   «SPECIALE/ PICCOLI GRANDI LETTORI&LETTRICI» “Depresse... 

LEGGENDARIA N. 124/2017

PENSANDO IL FUTURO LUGLIO 2017 – 68 PAGINE   In un presente incerto e pieno di minacce si moltiplicano... 

LEGGENDARIA N. 123/2017 + SUPPL.

LA MAGNIFICA JANE AUSTEN MAGGIO 2017 – 74 PAGINE   «SUPPLEMENTO/ mammaNONmamma» Nel bicentenario... 

LEGGENDARIA N. 122/2017

CORPI • SGUARDI • DESIDERI MARZO 2017 – 82 PAGINE   NUOVI SCENARI DELLA PORNOGRAFIA «SPECIALE/TURCHIA» Pubblicità,... 

LEGGENDARIA N. 121/2017

DI CHE COSA PARLIAMO QUANDO PARLIAMO DI POLITICA? GENNAIO 2017 – 72 PAGINE   ≡ Interventi di:... 

LEGGENDARIA N. 120/2016

SE UNA DONNA DICE BASTA! NOVEMBRE 2016 – 82 PAGINE   ≡ La rivoluzione degli ombrelli • PALESTINA... 

LEGGENDARIA N. 119/2016

OGGETTO BAMBINE SETTEMBRE 2016 – 76 PAGINE ≡ ILDEGARDA DI BINGEN • CHARLOTTE BRONTË • CARYL... 

LEGGENDARIA N. 118/2016

PERSONAGGE D’ESTATE LUGLIO 2016 – 68 PAGINE ≡ PARTURITION / PARTORIRE DI MINA LOY (1924) • UN... 

LEGGENDARIA N.117/2016

FEMMINICIDIO MAGGIO 2016 – 76 PAGINE ≡ SVETLANA ALEKSIEVIˇC • LUCIA BERLIN • ANNIE ERNAUX •... 

LEGGENDARIA N.116/2016

COSÌ VICINE, COSÌ LONTANE MARZO 2016 – 92 PAGINE … NUMERO SPECIALE!  ≡ DONNE CURDE IN ROJAVA... 

Leggendaria, rivista di libri letture e linguaggi dal 1997.

IL TEMA EROICO DELL’ETÀ

Tempo turbolento quello della tarda maturità o incipiente vecchia che dir si voglia: come la viviamo, come la raccontiamo? Il pensiero femminista ne ha profondamente modificato la percezione, gli Age Studies hanno raccolto la sfida ma sono le scrittrici che cercano per loro e per noi le parole per dirlo

di Maria Vittoria Vittori

Che lo si chiami vecchiaia, terza età, o terzo tempo, quel sempre più lungo territorio temporale che si estende oltre la maturità – i cui confini sono quanto mai incerti – si presenta in ogni caso estremamente variabile e fitto di paradossi. Il primo dei quali è che il confine dell’età lavorativa si va spostando sempre più in avanti, come un miraggio, e stavolta non è la sbrilluccicante società dell’immagine, bensì lo Stato nella sua migliore uniforme burocratica che ci vuole forever young. E poi: si rivendica, arrivati a una “certa età” – che non si sa bene quale sia – l’acquisizione di nuove consapevolezze tutte da assaporare e invece, sotto la costante pressione sociale, si fa di tutto per disconoscere e rinnegare l’età che si ha, nell’inveterata convinzione che vecchi sono sempre e solo gli altri: eppure, come saggiamente ci ricorda Ashton Applewhite, «l’ageismo è un pregiudizio contro i noi del futuro».

Se anche l’età della riproduzione si è spostata molto più in avanti, a sessant’anni e passa è più facile ritrovarsi, anziché nonne – e dunque felicemente sollevate dalla responsabilità educativa – madri di figli adolescenti o poco più, e dunque nel bel mezzo del campo di battaglia; e ancora: se «i desideri non invecchiano quasi mai con l’età» – come in una vecchia canzone di Battiato e nei più aggiornati siti di incontri – non vorremmo mica negarci a priori la possibilità di nuovi innamoramenti e nuove storie?

Solo qualche piccolo esempio per dire che questa tarda maturità o incipiente vecchiaia che dir si voglia è oggi più che mai condizione turbolenta: una sorta di stranissima adolescenza in cui si oscilla tra le opposte percezioni dell’ancora giovane e del già decrepito, mentre si diversifica e si complica in modi imprevisti il rapporto con se stessi, con il proprio corpo e la propria interiorità, prima ancora che con il mondo. Non stupisce, dunque, che la narrativa sia particolarmente interessata alla rappresentazione di questo territorio così mutevole e ambivalente e che, soprattutto, cerchi nuove modalità per pensarlo ed esprimerlo. L’agevole ma denso volume di Luisa Ricaldone Ritratti di donne da vecchie – frutto di un lavoro di ricerca e di approfondimento che ha già prodotto, insieme ad altre studiose, l’e-book Vecchie allo specchio – è orientato proprio all’analisi della narrativa incentrata sulla vecchiaia, o meglio sui modi di viverla, là dove, secondo Rita Cavigioli, «critica letteraria e gerontologia possono trovare un terreno di incontro». [segue…]